• Dermart 2019 - 11° Edizione
Programma Preliminare 2019

Programma Preliminare 2019

La pelle in maschera: tela colorata - Psoriasi: tra arte visuale e arte della ...
La sede -WEGIL

La sede -WEGIL

WEGIL uno spazio culturale polivalente e creativo, nonché luogo di riferimento ...
Foto Dermart 2018

Foto Dermart 2018

Questioni di Pelle

Questioni di Pelle

  • Programma Preliminare 2019
  • La sede -WEGIL
  • Foto Dermart 2018
  • Questioni di Pelle
  • Programma Preliminare 2019

    La pelle in maschera: tela colorata - Psoriasi: tra arte visuale e arte della cura - Antibiotici e antisettici sulla cute: microbi, funghi e colori - A tavola con gli integratori .... e tanto altro ancora
  • La sede -WEGIL

    WEGIL uno spazio culturale polivalente e creativo, nonché luogo di riferimento della Regione Lazio, per rappresentare l’eccellenza del territorio nel campo culturale, turistico ed enogastronomico, attraverso la collaborazione con Associazioni, Terzo Settore, Università, Enti di Ricerca ed imprese.

    Spazio culturale polivalente e creativo

    Luogo di riferimento della Regione Lazio, per rappresentare l’eccellenza del territorio nel campo culturale, turistico ed enogastronomico.....

    Leggi tutto

    Contact

  • Foto Dermart 2018

    Edizione 2018

  • Questioni di Pelle

    Appuntamenti mensili tra cute e arte a Spazio5

      Incontri a scadenza mensile di circa 2 ore nei quali cute, scienza, arte e discipline affini creano soggetti divertenti e suggestivi, che stimolano discussione e idee nuove in coloro che partecipano...

      Leggi tutto

  • Programma Preliminare 2019
  • La sede -WEGIL
  • Foto Dermart 2018
  • Questioni di Pelle
demo

demo

Edizione 2019 - La pelle in maschera: tela colorata

11° edizione di Dermart , incontro nel quale la clinica delle malattie della pelle è messa a confronto con l’arte visuale e le scienze dell’osservazione.

Saremo anche quest’anno nella magnifica sede di We GIL a Trastevere, spazio della storia di Roma proiettato verso il futuro multimediale.

“Pelle in maschera: tela colorata” è il fil rouge che introduce al laboratorio pratico di colori e forme che saremo chiamati a riconoscere sulla pelle dei pazienti e nelle icone dell’arte nel corso di varie sessioni interattive.

L’osservazione delle immagini dell’arte, come sempre , ci aiuta a capire ciò che vediamo e quello che il nostro cervello elabora e percepisce. Se la pelle è lo specchio dell’anima, è anche la maschera a colori dei nostri sentimenti e delle alterazioni biologiche che la fanno ammalare.

Ci alleneremo a guardare i volti dell’arte e a confrontarli con quelli delle persone che si siedono ogni giorno davanti a noi con problemi di psoriasi, acne, dermatiti eczematose...

Impareremo a riconoscere le modificazioni indotte sulla cute dall’uso di sostanze stupefacenti e a scovare nelle opere d’arte quelle piccole formazioni che a volte non vediamo sulla pelle dei pazienti.

Ci confronteremo sugli aspetti pratici del rapporto medico-paziente dermatologico e scopriremo insieme le nuove molecole antibiotiche e antifungine per la cute e i più efficaci integratori per le malattie di capelli e unghie.

Vedremo i danni dei tessuti e soprattutto i benefici che nuovi fibre possono arrecare sulla nostra pelle nel prevenire le affezioni e i rischi pratici durante sport e attività lavorative.

Lo spirito di Dermart è quello di creare un’atmosfera di amicizia e di interesse comune, con spazi e tempi dedicati a domande e interventi dei partecipanti e con il coinvolgimento di tutti, anche dei non esperti di dermatologia.

Tante altre novità troverete a Dermart 2019.

Vi aspettiamo a Roma per un convegno che vi sorprenderà!

demo

demo

Chi siamo

Siamo appassionati di Dermatologia clinica e desideriamo condividere con altri Dermatologi e specialisti di altre discipline mediche (e non) la nostra passione d’interpretare le malattie della pelle con il criterio clinico dell’osservazione di linee forme e colori, e il piacere di paragonare le figurazioni patologiche con aspetti o descrizioni artistiche, spesso utilizzato in passato con efficaci finalità didattiche.

Questo approccio permette di vedere la cute come: 1) superficie che esprime i disturbi internistici con disegni e figure spesso non casuali e che registra con altrettanta precisione contatti e danni che derivano dall’esterno; 2) superficie sulla quale interviene il paziente e il terapeuta modificando le espressioni naturali della malattia; 3) superficie = tavolozza pittorica, dove interveniamo da sempre per segnare messaggi di comunicazione sociale (disegni rituali) o esprimere aspetti di personalità o tendenza (tatuaggi, piercing).

La possibilità di guardare le malattie e i disturbi cutanei, cercando punti di similitudine o contatto con opere pittoriche o particolari di queste, è un modo di reinterpretare la clinica dermatologica e al tempo stesso di stimolare i giovani a trovare modalità e angolature innovative di osservazione.

Facebook

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere informato su tutte le novità e le attività di Dermart!
Privacy e Termini di Utilizzo

Patrocini e Partners

 
       
logofederfarmalogo lilt
_________________________________